Mostre/Da Letizia Battaglia a Vivian Maier 5 mostre da non perdere

blog, mostre

Da Letizia Battaglia a Vivian Maier. 5 mostre di fotografia da non perdere nel 2019 in Italia

Letizia Battaglia, Franca Rame alla Palazzina Liberty, Milano, 1974 © Letizia Battaglia

Particolarmente ricco sarà quest’anno il programma in Italia di mostre dedicate alla fotografia, la disciplina che meglio di ogni altra riesce a interpretare la realtà contemporanea. Oltre alle consuete rassegne in tema, da MIA Photo Fair (dal 22 al 25 marzo 2019, a The Mall, nel quartiere di Porta Nuova a Milano) alla XIV edizione del festival FOTOGRAFIA EUROPEA (dal 12 aprile al 9 giugno 2019, a Reggio Emilia), il 2019 sarà caratterizzato da numerose antologiche, come quella di debutto dell’artista statunitense Sandy Skoglund a Torino presso CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, ai molti scatti inediti di una delle protagoniste più significative della fotografia italiana, Letizia Battaglia, presso la Casa dei Tre Oci di Venezia. Ecco le mostre nel dettaglio…

1 . Sandy Skoglund a Torino


CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia a Torino ospita Sandy Skoglund. Visioni Ibride, prima antologica dell’artista statunitense Sandy Skoglund (1946), curata da Germano Celant. La mostra riunisce lavori che vanno dagli esordi nei primi anni Settanta all’ancora inedita opera Winter, alla quale l’artista ha lavorato per oltre dieci anni. Sarà proprio questa immagine – accompagnata da alcune delle sculture create per l’installazione da cui è stata tratta la fotografia – il fulcro dell’esposizione: una spettacolare anteprima mondiale che conferma una volta di più l’unicità della sua ricerca e del suo linguaggio, formatisi in pieno clima concettuale per evolversi in un immaginario sospeso tra sogno e realtà, di straordinaria potenza evocativa.

Sandy Skoglund. Visioni Ibride
Dal 24 gennaio al 24 marzo
CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, Via delle Rosine 18, Torino
http://camera.to

2. Franco Fontana a Modena

Tra le mostre in programma alla Fondazione Modena Arti Visive, nelle tre sedi della Palazzina dei Giardini, del MATA – Ex Manifattura Tabacchi e della Sala Grande di Palazzo Santa Margherita, merita una menzione particolare quella di Franco Fontana, dal titolo Sintesi, che ripercorre oltre sessant’anni di carriera dell’artista modenese e traccia i suoi rapporti con alcuni dei più autorevoli autori della fotografia del Novecento.

Franco Fontana – Sintesi
Dal 23 marzo al 25 agosto
Palazzina dei Giardini, corso Cavour 2, Modena
MATA – Ex Manifattura Tabacchi, Via della Manifattura dei Tabacchi, 83, Modena
Sala Grande di Palazzo Santa Margherita, Corso Canalgrande, 103, Modena

3. Letizia Battaglia a Venezia

La Casa dei Tre Oci di Venezia ospita un’antologica di Letizia Battaglia (Palermo, 1935), una delle protagoniste più significative della fotografia italiana. La mostra, curata da Francesca Alfano Miglietti, organizzata da Civita Tre Venezie in collaborazione con l’Archivio Letizia Battaglia e con la partecipazione della Fondazione di Venezia, presenta 200 immagini, molte delle quali inedite, che rivelano il contesto sociale e politico nel quale sono state scattate.

Letizia Battaglia – Fotografia come scelta di vita
Dal 21 marzo al 18 agosto
Venezia, Casa dei Tre Oci, Fondamenta delle Zitelle, 43, Giudecca, Venezia
http://www.treoci.org

4. Vivian Maier a Pavia

Le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia renderanno omaggio a Vivian Maier, singolare e affascinante figura di artista, recentemente ritrovata e definita una delle massime esponenti della cosiddetta street photography. La mostra dal titolo Nelle sue mani, curata da Anne Morin, proporrà cento fotografie in bianco e nero e a colori, oltre che pellicole super 8 mm, in grado di descrivere Vivian Maier da vicino, lasciando che siano le opere stesse a sottolineare gli aspetti più intimi e personali della sua produzione.

Vivian Maier
Dal 9 febbraio al 5 maggio
Scuderie del Castello Visconteo di Pavia, Viale XI Febbraio, 35, 27100 Pavia
www.scuderiepavia.com

5. Michael Gaffney – fotografo personale di Muhammad Alì a Napoli


Tra le iniziative espositive più curiose del 2019, vi è sicuramente l’omaggio che il PAN di Napoli dedica, dal 22 marzo al 16 giugno, a Muhammad Alì una delle icone, non solo sportive, dell’intero Novecento. La mostra, curata da Giorgio Terruzzi e Marco Pastonesi, presenterà un centinaio d’immagini di Michael Gaffney, il fotografo americano che di Alì è stato fedelissimo e puntuale compagno di viaggio e che ha riportato attraverso il suo obiettivo l’Alì più intimo e vero, non solo il pugile e il combattente, ma l’amico fedele, il padre affettuoso. Tra il 1977 e il 1978, infatti, a Michael Gaffney venne data l’opportunità di trascorrere un anno come fotografo personale di Muhammad Alì, viaggiando al suo fianco per il mondo, ritraendolo sul ring e nei momenti che precedevano, o immediatamente successivi, gli incontri, e nella sua vita quotidiana.

Michael Gaffney – Muhammad Alì
dal 22 marzo al 16 giugno
PAN Palazzo delle Arti di Napoli, Via dei Mille, 60, Napoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...