Il problema di tanti fotografi è che dicono vaffa e non vaffanculo!

blog, Parlando di fotografia, Retroscena del Ritratto

No, non sono impazzita 😉 nel titolo c’è una metafora colorita che però ha una sua importanza.
E’ un po’ come quando da piccoli prendevamo un briciolo di coraggio e con orgoglio dicevamo parolacce a metà “vaffa”, “zetazetao”, “cavolfiore”, “strombo” ecc . Ci sentivamo grandi perché pronunciavamo la parola trasgressiva ma non lo facevamo completamente perché sapevamo di non poterlo fare.
Una metafora curiosa da portare in ambito fotografico, eppure ha suo significato: il problema di tanti fotografi è che fanno le cose a metà, per paura di essere se stessi e così scelgono una via di mezzo che reputano appropriata per non rischiare, scelgono una foto accomodante che non sentono loro ma che sanno avrà una maggior approvazione sociale. O semplicemente seguono cliché, stereotipi, senza cercare la propria strada. Purtroppo nella ritrattistica rivolta alle donne è un problema diffuso, tanti vanno avanti a cliché femminili triti e ritriti e non curano una rappresentazione loro, personale della donna.

E quindi scelgono il vaffa per comodo, per pigrizia, perchè non hanno il coraggio di dire a pieni polmoni VAFFANCULO ! dichiarando con forza, determinazione la loro posizione e visione sul mondo.

A volte un sano e consapevole vaffanculo è molto più liberatorio di 1000 vaffa sterili, inutili, impersonali.

Ricordiamoci che fotografare è prima di tutto esprimere chi siamo e cosa vogliamo dire, in modo onesto, sincero e non a metà per accontentare gli altri, per paura di non piacere.

Chi guarda una fotografia sente subito, all’istante con l’istinto, se quella foto è AUTENTICA, ONESTA o no e per autentica e onesta intendo VOSTRA! che sentite realmente, altrimenti avrete una foto non a fuoco, sbiadita.
Siamo animali e riconosciamo sempre se l’altro è realmente se stesso, anche se magari abbiamo un punto di vista diverso, ma lo stimiamo per il coraggio delle proprie azioni e della propria coerenza. Ditemi se sbaglio ?

4 pensieri su “Il problema di tanti fotografi è che dicono vaffa e non vaffanculo!

    1. purtroppo anche non amatoriali … è questione di carattere più che di professione secondo me. Sebbene non ami l’esplicito, il troppo audace, apprezzo un fotografo che percepisco come sincero e onesto, anche se rappresenta la donna in una maniera diversa dalla mia, ma apprezzo il suo essere vero. Tanti dicono che la donna è il loro “oggetto” del desiderio e poi vedi foto senza passione, senza desiderio, fredde, statiche, senza mordente e coraggio. Quindi stona ancora di più il loro tentativo di fare lo scatto audace non avendo il coraggio di rappresentarlo.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...