I Preraffaelliti a Milano

blog, Il Ritratto nell'Arte, mostre

MILANO, PALAZZO REALE – FINO AL 6 OTTOBRE 2019. LA COLLEZIONE PRERAFFAELLITA DELLA TATE SBARCA IN ITALIA. DALLA “OFELIA” DI MILLAIS ALLA “MONNA VANNA” DI ROSSETTI, OTTANTA OPERE PER RIPERCORRERE LA STORIA DI UNA CONFRATERNITA RIVOLUZIONARIA.

Per comprendere appieno quanto fu rivoluzionaria l’irruzione dei Preraffaelliti sulla scena artistica inglese di metà Ottocento bisognerebbe calarsi nella cultura dell’epoca (e sarebbe stimolante a tal proposito uno studio sociologico sistematico, come quello compiuto da Pierre Bourdieu a proposito di Manet in Francia).
Rossetti, Hunt, Millais e compagni non alterarono solo le regole della prospettiva e della tonalità allora vigenti; soprattutto, introdussero in pittura argomenti considerati prosaici e adottarono tecniche e stili del tutto anticanonici. Un’anticonvenzionalità che ancora oggi, in un contesto culturale del tutto differente, si percepisce, anche solo a livello istintivo. Nessun decorativismo: l’ornamento a cui fecero ricorso questi artisti conduce a tratti di perturbante, sferzante efficacia.